Renato Benelli nasce il 20 giugno 1921, a san Polo d’Enza in località Cà Bianca De Boschi “ ora via Montefalcone “ zona alta dietro al convento di Montefalcone, da mamma Codeluppi Amelia e papà Benelli Aurelio.

img279

img964Da Amelia e Aurelio   erano nati prima di Renato  i fratelli Novello, Nella e Romeo.

img958

Papà Aurelio

Nel 1923 nasce il fratello Giorgio ultimo dei fratelli Benelli.

Nello stesso anno la mamma Amelia si ammala e muore.

 

 

Aurelio si trova solo con 5 figli e decide di condividere la sua vita con una signora di nome Marzucchi Piera anche lei rimasta vedova con un figlio di nome Erio.

Dopo aver riunito le famiglie, i fratelli diventano 6 e tutti insieme continuano a vivere nella casa in località Cà Bianca De Boschi in san Polo d’Enza.

img963

La passione innata per la fisarmonica del papà Aurelio, abile fisarmonicista, si dimostrò importante per i fratelli Renato e Romeo  che in breve tempo divennero abili fisarmonicisti già dalla tenera età.

Arriva la seconda guerra mondiale e vengono chiamati alle armi i tre fratelli maggiori Novello, Renato e Romeo.

Per Romeo fu fatale proprio questo strumento, essendo chiamato nella campagna di Russia per rallegrare le forze armate e proprio in Russia a causa di uno scoppio di ordigno perse la vita.

Anche Giorgio imparò a suonare la fisarmonica sempre sotto la guida del padre Aurelio .

img961  Solo Renato continua nella carriera da musicista, prima come fisarmonicista nell’orchestra Pattacini poi crea una propria orchestra .

img962